Hills with trees
Cutting weed
Parti di ricambio + Assistenza post vendita
5% di sconto
dal secondo prodotto
Reso gratuito 30 giorni

Pellettatrice a trattore Smartwood PLT-100 PTO

Aggiungi domanda
ID: 111302

EAN: 8056893890022

MPN: PLT-100 PRO

8,0/10
Assistenza & Ricambi
Pellettatrice a trattore Smartwood PLT-100 PTO
Capacità produttiva
60 - 70 kg/h
Azionamento
a trattore
Peso
110 Kg
Paese di produzione
Italia
Caratteristiche generali
Modello:
PLT-100 PTO
Azionamento:
a trattore
Azionamento:
a trattore
Diametro pellet:
6 mm
Produzione massima:
70 kg/h
Capacità produttiva:
60 - 70 kg/h
Paese di produzione:
Italia
Dati tecnici motore
Giri motore massimi:
540
Alimentazione:
presa di forza a trattore
Paese di produzione:
Italia
Dotazioni/omaggi/accessori
Manuale di istruzioni:
Dimensioni
Dimensioni prodotto cm (Lu x La x Alt):
77x67x121 cm
Peso netto:
110 Kg
Confezione:
Su bancale
Dimensioni imballo/i originale cm (Lu x La x Alt) :
90x65x115 cm
Peso completo di imballo:
130 Kg
Consegna con scarico con pedana idraulica:
Tempi di montaggio:
15 minuti
Pronta Consegna
2 prodotti in magazzino
Spedizione Gratuita
Consegna a domicilio stimata: 03/06/2024 - 05/06/2024
Prezzo consigliato:
€ 4.189,91
€ 4.064,21
Iva Inclusa
Stai visitando:
I clienti hanno visitato anche questi Prodotti:
Descrizione

Pellettatrice Smartwood PLT-100 PTO

La pellettatrice a trattore PLT-100 PTO vi permetterà di riciclare in maniera estremamente redditizia il cippato prodotto dal vostro biotrituratore o dalle macchine del taglio del legno. Con grande semplicità avrete la possibilità di produrre un combustibile molto efficiente dal punto di vista energetico.

Per alimentare la macchina è necessario avere una motrice con potenza minima di 6 HP.

Questo prodotto è interamente prodotta in Italia mantenendo tutti i più alti standard di qualità.

Per ottenere un pellet di qualità e la massima efficienza produttiva è SEMPRE necessario valutare alcuni fattori sul legno:

  • Grado di umidita: del materiale
  • Granulometria: del materiale
  • Tipo di trafila: ovvero la giusta compressione in base alla tipologia/essenza della biomassa

Il materiale correttamente condizionato viene espulso dalla trafila nella quale è presente una parte di precarico del materiale (svasatura da imbocco), dopodiché una parte cilindrica (solitamente di diametro 6mm) produrrà la giusta termoformazione del prodotto. Quest’ultima parte determina il grado di compressione che si vuole dare al materiale da pellettizzare.

Macchina costruttivamente semplice, frutto di uno studio ingegneristico di precisione corroborato da prove pratiche sulle diverse tipologie di legno e non solo…

È indispensabile considerare di approcciare il processo di pellettizzazione con metodo tenendo in considerazione le varie dinamiche della termoformazione del pellet (tipologia e/o essenza del legno, granulometria, umidità ed eventualmente ammendanti naturali), al fine di ottenere un pellet di qualità e una soddisfacente resa di produttive idonea ai Kwh della macchina installata.

Ogni tipologia di legno ha comportamenti diversi durante il procedimento di termoformazione. È indispensabile considerare la pellettatrice come una macchina utensile, quindi è d'obbligo utilizzare il giusto strumento in base al materiale che si vuole lavorare ovvero la giusta compressione della trafila.

La pellettatrice ha una richiesta in costante crescita, è stata infatti pensata come conseguenza dell’utilizzo dei cippatori, allo smaltimento delle ramaglie verdi o agli scarti di falegnameria.

Attenzione: la segatura e i trucioli derivanti dalla lavorazione del legno sono ottimi materiali per la trasformazione in pellet.

Come fare il pellet in casa?

Come fare il pellet in casa?

Le ramaglie, gli scarti della potatura, la segatura ed i trucioli di piccolo formato possono essere facilmente trasformati in pellet.

E’ indispensabile prima d'introdurre tale materiale nella pellettatrice, provvedere alla macinazione avendo cura di ottenere le stesse dinamiche fondamentali per la termoformazione.

Dovendo rispettare l’omogeneità della granulometria è vivamente consigliata una previa raffinazione della biomassa con una macchina avente una griglia di raffinazione al fine di ottenere un prodotto immediatamente pellettizzabile.

Potremmo consigliare biotrituratori dotati di vaglio intercambiabile da 8mm, tipo i modelli Tritone e Tritone Maxi della Ceccato, oppure i biotrituratori a marchio AgriEuro da 7HP e da 15HP.

Importantissimo: Scarti, potatura e ramaglie vanno fatti essiccare prima della biotriturazione

  1. Il materiale deve essere già essiccato UMIDITÀ dal 10 al 14% (dipendendo dall’essenza e dal periodo dell’anno in cui si produca il pellet estate-inverno)
  2. Prima macinazione del legno: la prima cosa da fare è prendere il legno da triturare e fare una prima triturazione grossolana con il biotrituratore senza usare nessun tipo di setaccio sminuzzatore.
  3. Seconda macinazione del legno: il cippato ottenuto come risultato dalla prima macinazione va re-inserito nel biotrituratore. È vagliato attraverso una griglia idonea (circa 8mm) al fine di ottenere la giusta granulometria.
  4. Una volta ottenuto il giusto condizionamento del materiale (granulometria, umidita 10/14%) è possibile introdurlo nella macchina per essere pellettizzato.

Raccomandazioni: corpi estranei di differente diametro o corpi ferrosi, andranno a pregiudicare sensibilmente la pellettizzatrice e potrebbero causare danni sensibili e rotture della stessa.

Il risultato può cambiare in base alla tipologia di legno utilizzato e al grado di essiccazione del cippato. Esempio: latifoglie (faggio, castagno, quercia, rovere…) necessiteranno di una compressione inferiore allo standard H22.

Per la produzione di pellet è necessaria la presenza continuativa di un operatore per alimentare continuamente la macchina con la materia prima, oppure utilizzare sistemi di dosaggio della biomassa da pellettizzare per mezzo di caricatori di nostra produzione, fermo restando che è sempre richiesta la presenza di un operatore in quanto la macchina deve essere presidiata.

Caratteristiche Tecniche

La pellettatrice, ovvero la macchina che realizza l'estrusione del pellet, è realizzata mediante trafila piana rotante di diametro 119 mm.

La compressione del materiale è garantita da una coppia di rulli di diametro 78 mm che sono dotati di due cuscinetti ciascuno. Il moto dei rulli pressori deve essere alimentato da un trattore con una potenza minima di 6 HP.

Per riuscire a sfruttare a pieno le capacità della pellettatrice è necessario considerarla come una macchina utensile che ha bisogno della giusta trafila in base al tipo di materiale da tritare.

P.T.O. MAX: 540 giri/min

Le trafile Smartwood sono contrassegnate da un codice alfanumerico che ne indica il grado di compressione.

Di serie viene fornita una trafila H22 per una compressione media, idonea per poter pellettizzare qualsiasi tipologia/essenza di legno avendo l’accuratezza di mischiare legni teneri con legni duri.

In dotazione viene fornito anche un barattolo da 1,5Kg contenente una speciale miscela esclusiva Smartwood necessaria per il primo avviamento della macchina ed utilizzabile anche in seguito a fermi macchina troppo lunghi, o per intasamenti trafila dovuti a un cattivo utilizzo della stessa, risolvendo il problema della lucidatura.

Sulla parte laterale della macchina è presente un tubicino trasparente che permette di visualizzare lo stato d'ingrassaggio del cuscinetto reggispinta. Basterà infatti inserire il grasso S3 V460 2, mediante una pompa manuale, nell'ingrassatore posto nella parte frontale e il grasso esausto inizierà a fuoriuscire dal tubo, quando quello che fuoriesce diventa dello stesso colore del nuovo, vuol dire che la lubrificazione è stata effettuata correttamente.

Il carico del materiale avviene dall'alto attraverso una tramoggia di carico.

Dimensioni della tramoggia:

  • Superiore 32 x 32 cm
  • Base 12 x 12 cm

Lo scarico del pellet avviene invece lateralmente attraverso il canale di scarico.

La resa oraria della pellettatrice varia tra i 60 e i 70 kg* e produce un pellet con diametro di 6 mm.

(*La produzione oraria varia sensibilmente in base al tipo di biomassa utilizzata).

Ingombri massimi:

Lunghezza: 770 mm
Profondità: 370 mm
Altezza: 1210 mm

Particolare dei piedini di appoggio

Omaggi & Dotazioni

In dotazione

Il prodotto viene spedito all'interno del suo imballo originale su bancale.

In dotazione oltre al manuale d'istruzioni e all'estrattore per l'asportazione della trafila durante le operazioni di pulizia è presente anche un barattolo da 1,5 Kg contenente una speciale miscela (la POLISH DIE di esclusiva produzione della Smartwood S.r.l.). Questo prodotto è necessario per l’avviamento della macchina, è utilizzabile anche in seguito a fermi macchina troppo lunghi, o per intasamenti trafila dovuti a un cattivo utilizzo della stessa, risolvendo il problema della lucidatura.

Feedback & Recensioni
Domande & Risposte