Hills with trees
Cutting weed
Parti di ricambio + Assistenza post vendita
5% di sconto
dal secondo prodotto
Reso gratuito 30 giorni

Biotrituratori | Cippatori | Trituratori rami

Per trasformare scarti di potatura in materiale per il compost scegli il tuo Biotrituratore tra una selezione di 173 prodotti. AgriEuro: il tuo punto di riferimento sulle macchine per l'agricoltura, il giardinaggio e l'outdoor.

filtri
Nessun filtro selezionato

I migliori biotrituratori e cippatori in offerta

I migliori biotrituratori e cippatori in offerta

I biotrituratori e cippatori rappresentano una soluzione efficiente per la gestione dei residui vegetali, trasformando rami e scarti di potatura in risorse utili. Su AgriEuro, puoi trovare una vasta gamma di bio trituratori capaci di soddisfare ogni esigenza.

La nostra selezione include:

  • Biotrituratori a scoppio ideali per l'uso professionale, garantiscono grande autonomia e potenza, perfetti per gestire grandi quantità di materiale.
  • Biotrituratori elettrici: la scelta ottimale per gli ambienti domestici, combinano efficienza e silenziosità, adatti a giardini di piccole e medie dimensioni
  • Biotrituratori per trattore: progettati per l'uso agricolo, sfruttano la potenza del trattore per lavorare grandi volumi di materiale.

Ogni categoria di bio trituratore è pensata per rispondere a specifiche esigenze di trattamento dei rifiuti organici, offrendo soluzioni per la riduzione dell'impatto ambientale e la produzione di compost, pellet o cippato. I trituratori di rami e i biotrituratori professionali si distinguono per efficienza e robustezza, garantendo performance di alto livello.

Esplora questa categoria e scopri il nostro catologo.

A cosa servono biotrituratori e cippatori? Come funzionano?

Biotrituratori e cippatori rappresentano strumenti essenziali per chi lavora nel settore del giardinaggio, dell'agricoltura sostenibile o del fai-da-te, offrendo una soluzione pratica per la gestione dei rifiuti organici. Questi macchinari trasformano rami, foglie e scarti vegetali in materiale utile per il compostaggio o per la produzione di pellet, contribuendo significativamente alla riduzione dell'impatto ambientale e all'ottimizzazione degli spazi esterni.

Il funzionamento dei bio trituratori si basa su un sistema di taglio efficiente che sminuzza il materiale organico in piccoli pezzi. A seconda del modello, possono essere alimentati in modo diverso:

  • Biotrituratori a scoppio utilizzano un motore a benzina, ideali per aree ampie senza accesso alla corrente elettrica.
  • Biotrituratori elettrici sono perfetti per l'uso domestico, silenziosi e facili da usare, richiedono solo una presa di corrente.
  • Biotrituratori per trattore sfruttano la potenza del trattore per lavorare grandi quantità di materiale, adatti a uso agricolo professionale.

Qual è la differenza tra biotrituratori e cippatori?

Nel mondo dell'agricoltura e del giardinaggio, biotrituratori e cippatori svolgono ruoli cruciali nella gestione dei rifiuti vegetali, ma spesso si confondono i loro specifici utilizzi. La differenza principale tra i due macchinari sta nel tipo di prodotto della triturazione, ossia nel risultato finale del loro lavoro.

  • Biotrituratori sono progettati per lavorare con materiali vegetali di diametro minore, come foglie, piccoli rami, e scarti di potatura, riducendoli in piccoli frammenti. Questo materiale finemente triturato è ideale per essere utilizzato come base per il compost o per la produzione di pellet, contribuendo significativamente alla riduzione dell'impatto ambientale e alla creazione di un ciclo di riciclo efficace.
  • Biocippatori spesso semplicemente chiamati cippatori, sono equipaggiati per affrontare rami e tronchi di diametro più grosso, trasformandoli in cippato o truciolo grossolano. Questo materiale ha molteplici applicazioni, dalla copertura del terreno alla produzione di biomassa per l'energia, dimostrando la versatilità e l'efficacia di questi macchinari nell'ambito della gestione sostenibile dei rifiuti vegetali

Tipologie di biotrituratori: a scoppio, elettrici, per trattore

Esistono diverse tipologie di biotrituratori progettate per soddisfare specifiche esigenze di trattamento dei rifiuti organici. AgriEuro propone un assortimento completo di biotrituratori a scoppio, elettrici e per trattore, ognuno con caratteristiche distintive che rispondono a vari contesti d'uso

  • Biotrituratori a scoppio:rappresentano la scelta ideale per chi necessita di mobilità e potenza senza la dipendenza da una fonte di energia elettrica. Questi modelli, spesso preferiti per applicazioni professionali o agricole, sono capaci di gestire grandi volumi di materiale, inclusi rami di diametro considerevole.
  • Biotrituratori elettrici: sono perfetti per l'uso domestico o in ambienti più piccoli. La loro operatività silenziosa e l'efficienza energetica li rendono particolarmente adatti per giardini residenziali, offrendo una soluzione ecologica e conveniente per la riduzione dei rifiuti vegetali.
  • Per chi opera nel settore agricolo su larga scala i biotrituratori per trattoreoffrono la massima efficienza, sfruttando la potenza del trattore per lavorare quantità elevate di materiale. Questi dispositivi sono progettati per un'operatività intensiva, rendendoli indispensabili per la gestione dei rifiuti in grandi proprietà o aziende agricole.

Inoltre, la gamma di biotrituratori professionali di AgriEuro include macchinari avanzati, in grado di soddisfare le richieste più esigenti. Questi biotrituratori sono costruiti per resistere a un utilizzo intensivo e prolungato, offrendo prestazioni superiori nella triturazione di rami e residui vegetali di varie dimensioni..

Biotrituratori a scoppio

I biotrituratori a scoppio rappresentano una soluzione potente e autonoma per la gestione dei rifiuti vegetali in grandi aree aperte. Questi macchinari sono dotati di un motore a benzina che fornisce la forza necessaria per triturare efficacemente rami e residui di potatura. Grazie alla loro struttura robusta, i bio trituratori a scoppio sono in grado di affrontare volumi di lavoro più consistenti, rendendoli ideali per l'utilizzo professionale e agricolo.

Vantaggi dei bio trituratori con motore a scoppio

  • Autonomia: non richiedono collegamenti elettrici, permettendo di operare in qualsiasi luogo.
  • Potenza: il motore a scoppio garantisce elevate prestazioni, anche con materiali di grosso diametro.
  • Versatilità: adatti a vari tipi di vegetazione, dai rami sottili fino ai tronchetti.

Quando conviene utilizzare i biotrituratori a benzina?

I biotrituratori a scoppio trovano impiego soprattutto in ambiti dove la quantità e il volume dei residui vegetali da gestire sono significativi. Sono la scelta preferita di giardinieri, agricoltori e professionisti del paesaggio che richiedono una macchina efficiente per la riduzione dei rifiuti organici. Questi macchinari facilitano la produzione di compost o materiale per pacciamatura, contribuendo alla riduzione dell'impatto ambientale e al miglioramento della fertilità del suolo.

Biotrituratori elettrici

I biotrituratori elettrici si distinguono per la loro efficienza e praticità nel trattare i rifiuti vegetali di piccole e medie dimensioni. Dotati di un motore elettrico, questi dispositivi sono ideali per l'uso in giardini residenziali, trasformando rami, foglie e scarti di potatura in materiale utile per il compostaggio o come copertura per aiuole.

La struttura dei biotrituratori elettrici include una tramoggia di alimentazione, un sistema di taglio (lame o rulli) e un contenitore o sacco di raccolta per il materiale triturato. Alimentati dalla corrente domestica, questi macchinari offrono un funzionamento semplice e sicuro, con un pulsante di avvio e arresto per un controllo immediato.

Vantaggi dei bio trituratori elettrici

  • Silenziosità: a differenza dei modelli a scoppio, i biotrituratori elettrici operano con un rumore minimo, rendendoli adatti per quartieri residenziali.
  • Eco-compatibilità: non producono emissioni, contribuendo alla tutela dell'ambiente
  • Manutenzione ridotta: il motore elettrico richiede meno manutenzione rispetto ai motori a benzina, con minori costi operativi a lungo termine.

Quando scegliere i biotrituratori con motore elettrico

Ideali per il giardinaggio domestico, i biotrituratori elettrici sono perfetti per chi cerca una soluzione efficace e rispettosa dell'ambiente per la gestione dei rifiuti vegetali. Possono facilmente triturare rami fino a un diametro di circa 40-45 mm, a seconda del modello, trasformandoli in materiale utile per il compost o come mulch.

Biotrituratori per trattori

I biotrituratori per trattore sono macchinari potenti e versatili, progettati per soddisfare le esigenze di agricoltori e professionisti del verde che dispongono di trattori. Questi dispositivi si collegano al trattore attraverso la presa di forza, sfruttando la potenza del mezzo per operare la triturazione di rami, fogliame e altri residui vegetali.

Dotati di una robusta struttura in acciaio, i biotrituratori per trattore includono un sistema che convoglia gli scarti vegetali verso le lame o i rulli trituranti. La meccanizzazione attraverso la presa di forza del trattore permette di gestire grandi quantità di materiale, garantendo un'alta efficienza di triturazione.

Vantaggi dei bio trituratori a trattore

  • Efficacia su grandi volumi: ideali per trattare vaste quantità di materiale vegetale..
  • Risparmio energetico: sfruttano la potenza del trattore, ottimizzando il consumo energetico.
  • Versatilità di utilizzo: adatti a diverse tipologie di residui vegetali, dai rami sottili fino ai tronchi di maggior diametro.

Contesti di utilizzo dei biotrituratori a trattore

L'utilizzo di biotrituratori per trattore è particolarmente indicato in ambito agricolo e forestale, dove la quantità di residui da gestire è significativa. Questi macchinari trovano impiego anche nella manutenzione di parchi, giardini pubblici e in tutte quelle situazioni in cui è necessario ridurre il volume dei rifiuti organici per il loro riutilizzo come compost o per la produzione di biomassa.

Caratteristiche da valutare per la scelta dei migliori biotrituratori cippatori

La scelta del miglior biotrituratore cippatore richiede la valutazione di diverse caratteristiche essenziali per garantire efficienza, durabilità e facilità d'uso. Ecco un elenco delle caratteristiche più importanti da considerare:

  1. Tipo di alimentazione. I biotrituratori si distinguono in biotrituratori a scoppio, elettrici e per trattore. La scelta dipende dall'ambiente di utilizzo e dalla disponibilità di alimentazione elettrica o di un trattore.
  2. Capacità di triturazione. La dimensione e il tipo di materiale che il biotrituratore può processare (rami, fogliame, residui vegetali) sono cruciali per soddisfare le specifiche esigenze dell'utente.
  3. Sistema di taglio. Le lame, i rulli o i martelli determinano l'efficacia del processo di triturazione. Sistemi di taglio avanzati offrono un risultato più fine e uniforme.
  4. Portabilità e dimensioni. Biotrituratori leggeri e compatti sono ideali per giardini domestici, mentre modelli più grandi e robusti sono preferibili per uso professionale o agricolo.
  5. Facilità di manutenzione. La semplicità nel sostituire le lame e nella pulizia del macchinario garantisce una lunga durata e performance costanti nel tempo.
  6. Sicurezza. Meccanismi di sicurezza, come l'arresto automatico e le protezioni intorno alle zone di taglio, sono indispensabili per proteggere l'operatore.

Valutare queste caratteristiche permette di individuare il biotrituratore più adatto alle proprie necessità, sia che si tratti di un utilizzo domestico, sia che l'esigenza sia di natura professionale.

Manutenzione dei biotrituratori

La manutenzione dei bio trituratori è un aspetto fondamentale per garantire la loro efficacia e durata nel tempo. Seguire alcuni consigli pratici aiuta a mantenere il vostro biotrituratore in ottime condizioni, indipendentemente dal tipo: a scoppio, elettrici o per trattore.

  1. Pulizia regolare. Dopo ogni utilizzo, è essenziale pulire il bio trituratore per rimuovere residui di materiali triturati che potrebbero ostacolare le lame o i meccanismi interni.
  2. Controllo e sostituzione delle lame. Le lame affilate sono cruciali per un'efficace azione di triturazione. Controllate regolarmente la loro condizione e sostituitele o affilatele quando necessario.
  3. Lubrificazione. Componenti come cuscinetti e parti mobili devono essere lubrificati periodicamente per garantire una buona fluidità di movimento e prevenire l'usura.
  4. Verifica del motore. Per i biotrituratori a scoppio e quelli per trattore, è importante controllare il motore, il livello dell'olio e il sistema di alimentazione per assicurare una performance ottimale.
  5. Protezione durante l'inattività. Quando non in uso, conservate il biotrituratore in un luogo asciutto e coperto per proteggerlo dagli elementi esterni.
  6. Controllo delle sicurezze. Assicuratevi che tutti i dispositivi di sicurezza siano funzionanti e in buone condizioni per prevenire incidenti durante l'uso.

Seguendo questi semplici passaggi, i vostri biotrituratori professionali, cippatori elettrici o cippatori a scoppio resteranno efficienti e pronti all'uso ogni volta che ne avrete bisogno

I migliori marchi di biotrituratori e cippatori

Affidarsi ai migliori brand di biotrituratori non è solo una questione di qualità, ma una garanzia di efficienza e durabilità. Quando si sceglie un biotrituratore, si investe in un alleato indispensabile per la gestione dei rifiuti organici, sia in ambito domestico che professionale. Ecco alcuni dei migliori brand che puoi acquistare su AgriEuro:

  • Ceccato Olindor. Questo brand si distingue per la produzione di biotrituratori robusti e affidabili, capaci di lavorare diversi tipi di materiale vegetale. La loro gamma spazia dai modelli più compatti a quelli pensati per un uso più intensivo..
  • Zanon. Nota per l'innovazione tecnologica e la qualità costruttiva, Zanon offre biotrituratori efficaci e facili da usare, ideali sia per gli amanti del fai-da-te sia per i professionisti del verde.
  • Bosch. Un nome sinonimo di qualità e affidabilità in molti settori, Bosch produce biotrituratori elettrici di alta qualità, perfetti per l'utilizzo domestico, con un occhio di riguardo alla sicurezza e all'efficienza energetica.
  • GreenBay. Specializzata in soluzioni ecologiche, GreenBay propone biotrituratori e cippatori caratterizzati da prestazioni elevate e basso consumo energetico, ideali per chi cerca un'opzione sostenibile.

FAQ sui biotrituratori

Come funziona il biotrituratore?

Il biotrituratore trasforma ramaglie, sfalci e residui vegetali in cippato di dimensioni ridotte grazie ad un funzionamento semplice:

  1. Inserisci il materiale vegetale nella tramoggia.
  2. Aziona il motore.
  3. Le lame rotanti triturano il materiale in piccoli frammenti.
  4. Il cippato viene espulso dal tubo di scarico.

Come scegliere un cippatore?

Scegli il cippatore adatto alle tue esigenze considerando i seguenti fattori:

Diametro massimo dei rami da triturare:

  • fino a 3 cm: biotrituratore elettrico
  • fino a 5 cm: biotrituratore elettrico a scoppio
  • oltre 5 cm: cippatrice a scoppio

Tipo di materiale da triturare:

  • Solo ramaglie: biotrituratore con sistema a lame
  • Anche sfalci e foglie: biotrituratore con sistema a rullo

Potenza del motore:

  • Potenza elettrica: 2000-2800 W per uso domestico
  • Potenza a scoppio: 4-7 HP per uso professionale

Altre caratteristiche

  • Sistema di sicurezza: interruttore di emergenza, deflettore di scarico
  • Capacità di taglio: regolabile per diverse dimensioni di cippato
  • Facilità di trasporto: ruote integrate, maniglia

Cosa fare con gli scarti del biotrituratore? Dove si usa il cippato? Cosa si può fare con il cippato?

Il cippato ottenuto dal biotrituratore è un materiale versatile con diversi utilizzi:

  1. Compostaggio: il cippato arricchisce il compost con azoto e carbonio, favorendo la decomposizione e la creazione di un fertilizzante naturale.
  2. Pacciamatura: il cippato steso sul terreno attorno alle piante riduce le erbacce, trattiene l'umidità e protegge il suolo dalle erosioni.
  3. Biocombustibile: il cippato di legna secca può essere utilizzato come combustibile per stufe e caldaie a biomassa.
  4. Lettiera per animali: il cippato può essere usato come lettiera per pollai, conigliere e altri animali da cortile.
  5. Orticoltura: il cippato può essere utilizzato come pacciamatura per le aiuole e come materiale per la creazione di sentieri.

Cosa mettere nel biotrituratore?

Il biotrituratore è ideale per triturare:

  • Rami: diametro massimo indicato nel manuale del biotrituratore.
  • Sfalci d'erba: freschi e asciutti, in piccole quantità.
  • Residui di potatura: foglie, arbusti, siepi..
  • Fiori secchi: per arricchire il compost.

Il biotrituratore è ideale per triturare:

  • Materiali non organici: plastica, metalli, pietre.
  • Materiali fibrosi: erba medica, fieno, paglia.
  • Materiali bagnati: possono intasare il biotrituratore.
  • Rami troppo grossi: potrebbero danneggiare il biotrituratore.

Quanti giri deve fare un cippatore?

Il numero di giri ideale per un cippatore dipende da diversi fattori:

  • Tipo di cippatore: i cippatori elettrici in genere hanno un numero di giri inferiore rispetto ai cippatori a scoppio.
  • Potenza del motore: un motore più potente consente di raggiungere un numero di giri più elevato.
  • Diametro dei rami da triturare: per rami di diametro maggiore, è necessario un numero di giri più alto.

In generale, i cippatori elettrici hanno un numero di giri che va da 2000 a 2800 giri al minuto, mentre i cippatori a scoppio possono raggiungere i 4000 giri al minuto o più.

È importante scegliere un cippatore con il numero di giri adatto alle proprie esigenze. Un numero di giri troppo basso potrebbe rendere difficile la triturazione dei rami, mentre un numero di giri troppo alto potrebbe causare un eccessivo consumo di carburante e usura del cippatore.

Consulta il manuale di istruzioni del tuo cippatore per trovare il numero di giri consigliato per il tipo di materiale che vuoi triturare.

Qual è la differenza tra pellet e cippato?

Pellet e cippato sono entrambi combustibili biomasse ricavati da scarti legnosi, ma presentano diverse caratteristiche:

Pellet

  • Forma: cilindri compatti di 6-8 mm di diametro
  • Produzione: processo industriale con segatura essiccata e pressata.
  • Potere calorifico: più elevato (4,7 kWh/kg).
  • Utilizzo: stufe e caldaie a pellet.
  • Costo: generalmente più alto.

Cippato

  • Forma: scaglie di dimensioni variabili (da 1 cm a 5 cm).
  • Produzione: triturazione di rami, sfalci e residui vegetali.
  • Potere calorifico: leggermente inferiore (4 kWh/kg).
  • Utilizzo: stufe, caldaie a biomassa e cippatrici.
  • Costo: generalmente più basso.

Perché scegliere AgriEuro per il tuo bio-trituratore?

Acquistare un biotrituratore su AgriEuro non significa solamente scegliere tra i migliori modelli sul mercato, ma anche di benefici unici che rendono la tua esperienza d'acquisto incomparabile.

  • La spedizione rapida e gratuita è un punto di forza di AgriEuro. Grazie ai nostri avanzati centri logistici, ogni acquisto viene processato con la massima efficienza, assicurando che il tuo nuovo biotrituratore arrivi direttamente a casa tua senza costi aggiuntivi e nel minor tempo possibile.
  • Possibilità di ordinare pezzi di ricambio sempre disponibili. La durabilità dei nostri biotrituratori è garantita, ma in caso di necessità, puoi facilmente trovare e ordinare ogni pezzo di ricambio direttamente dal nostro sito.
  • Assistenza post-vendita curata e personalizzata. I. Il nostro team di esperti è sempre disponibile per fornire supporto tecnico, consigli sull'utilizzo dei prodotti e soluzioni rapide a qualsiasi problema.

Questi vantaggi rendono AgriEuro il partner ideale per chi cerca il meglio nel settore del giardinaggio e dell'agricoltura.

Tutto per Lavorazione del legno . Con una ampia gamma di 173 Biotrituratori al miglior prezzo del web.

Scopri il Catalogo 2024 AgriEuro di Biotrituratori Cippatori Trituratori elettrici, a scoppio o a trattore

Costantemente arricchito e aggiornato.

Ultimo aggiornamento 15/07/2024