Hills with trees
Cutting weed
Parti di ricambio + Assistenza post vendita
5% di sconto
dal secondo prodotto
Reso gratuito 30 giorni

Spaccalegna

Per spaccare i ceppi velocemente e senza fatica scegli il tuo Spacca Legna tra una selezione di 163 prodotti. AgriEuro: il tuo punto di riferimento sulle macchine per l'agricoltura, il giardinaggio e l'outdoor.

filtri
Nessun filtro selezionato

I migliori spaccalegna in offerta

Scopri i migliori prezzi e offerte sugli spaccalegna a scoppio o elettrici su AgriEuro!

Gli spaccalegna sono attrezzature meccaniche fondamentali per tutti coloro che effettuano operazioni di spacco di tronchi di legno di varie dimensioni. Sono disponibili in diverse tipologie ognuna delle quali è progettata per soddisfare esigenze specifiche. Ecco le principali:

  • Spaccalegna elettrici: Perfetti per usi domestici alimentati da elettricità con potenze variabili da 1500 W a 5500 W.
  • Spaccalegna a scoppio: Ideali per utilizzi intensivi dotati di motori a benzina robusti e autonomi.
  • Spaccalegna per trattore: Collegabili al trattore sfruttano la potenza del mezzo agricolo per lavori su grandi quantità di legna.

Cosa sono, come funzionano e a cosa servono gli spacca legna

Gli spaccalegna sono macchine progettate per dividere tronchi di legno in pezzi più piccoli rendendoli più gestibili per l'uso, ad esempio, come legna da ardere. Questi dispositivi utilizzano una combinazione di forza meccanica e idraulica per eseguire il compito con precisione ed efficienza.

Gli spaccalegna possono essere alimentati in vari modi: elettricità monofase o trifase per gli spaccalegna elettrici, motori a benzina per quelli a scoppio e la potenza del trattore per i modelli a trattore. A seconda della loro struttura possono essere spacca legna orizzontali, verticali e multi posizione. In ogni caso, il funzionamento è il medesimo ed è strutturato in queste fasi:

  1. Posizionare il tronco da spaccare sulla piattaforma di lavoro.
  2. Attivare lo spaccalegna mediante gli appositi interruttori.
  3. A questo punto la lama si muoverà in avanti per esercitare pressione sul tronco e premendolo verso il cuneo presente all’altra estremità del macchinario. Grazie a questa pressione il tronco viene spaccato in due pezzi più piccoli.
  4. Ripetere l’operazione fino a quando non si ottengono pezzi di legno delle dimensioni desiderate.

Di solito questi strumenti vengono usati nei seguenti ambiti:

  • Uso domestico: Gli spacca legna elettrici sono perfetti per l'uso domestico aiutando a preparare la legna da ardere in modo sicuro e rapido.
  • Uso professionale: I modelli a scoppio e a trattore sono adatti per utilizzi intensivi e professionali come nei contesti agricoli e forestali dove è necessaria una grande potenza e autonomia.
  • Lavori agricoli e forestali: Grazie alla loro robustezza e capacità di gestire grandi quantità di legno, i spacca legna a scoppio e a trattore sono strumenti indispensabili per chi lavora nel settore agricolo e forestale.

Vantaggi degli spaccalegna

Gli spacca legna offrono numerosi vantaggi rispetto ai metodi tradizionali di spacco del legno, come l'uso di asce, scuri, accette o cunei. Questi dispositivi non solo rendono il lavoro più veloce e meno faticoso, ma migliorano anche la sicurezza e l'efficienza operativa. Esaminiamo adesso più in dettaglio i loro vantaggi:

  • Efficienza operativa: Gli spaccalegna sono progettati per spaccare grandi quantità di legna in tempi ridotti rispetto ai metodi manuali. La potenza di spinta, che può arrivare fino a 35 tonnellate nei modelli professionali, consente di dividere anche i tronchi più duri e spessi con facilità.
  • Sicurezza: Utilizzare uno spacca legna è molto più sicuro rispetto all'uso di un'ascia. Questi dispositivi sono dotati di meccanismi di sicurezza come la protezione delle mani e i comandi a due mani che minimizzano il rischio di infortuni durante l'operazione.
  • Versatilità: Queste macchine per spaccare la legna sono disponibili in diverse configurazioni, tra cui modelli orizzontali, verticali e multi posizione. Questa versatilità consente di adattare il dispositivo alle specifiche esigenze di spacco del legno, sia per uso domestico che professionale.
  • Potenza e autonomia: Gli spacca legna a scoppio e a trattore offrono una potenza elevata e una grande autonomia, rendendoli ideali per lavori in aree remote o senza accesso alla corrente elettrica. Questi modelli possono operare in modo continuativo garantendo prestazioni costanti anche nelle condizioni più impegnative.
  • Riduzione dello sforzo fisico: Utilizzare uno spaccalegna riduce significativamente lo sforzo fisico necessario per spaccare la legna. Questo è particolarmente vantaggioso per chi deve gestire grandi quantità di legna o per chi ha limitazioni fisiche che rendono difficile l'uso di metodi tradizionali.

Spacca legna vs metodi tradizionali per lo spacco del legno

Uso dell'ascia, accette o scuri: Spaccare legna con l'ascia richiede tempo, sforzo fisico e una certa abilità per evitare infortuni. Gli spaccalegna, invece, automatizzano il processo riducendo significativamente il tempo e lo sforzo richiesto.

Uso dei cunei: Anche l'uso dei cunei per spaccare legna è un metodo manuale che richiede molta forza e può essere pericoloso. Gli spaccalegna eliminano la necessità di usare cunei, offrendo una soluzione più sicura ed efficiente.

Tipologie di spaccalegna

Gli spacca legna si dividono in diverse tipologie, ognuna delle quali è progettata per soddisfare specifiche esigenze operative. Comprendere le differenze tra queste tipologie aiuta a scegliere il dispositivo più adatto al tipo di lavoro da svolgere.

  • Spacca legna elettrici: Adatti per uso domestico, alimentati da elettricità con potenze variabili da 1500 W a 5500 W. Sono silenziosi, facili da usare e ideali per tronchi di piccole e medie dimensioni.
  • Spaccalegna a scoppio: Dotati di motori a benzina, sono robusti e potenti con potenze di spinta fino a 35 tonnellate. Perfetti per utilizzi intensivi e professionali, possono gestire tronchi di grandi dimensioni.
  • Spacca legna per trattore: Collegabili alla presa di forza del trattore, sfruttano la potenza del mezzo agricolo per lavori su grandi quantità di legna. Offrono mobilità e flessibilità sul campo, con potenze di spinta variabili.

Spacca legna elettrici

Gli spaccalegna elettrici rappresentano una scelta ideale per chi cerca un dispositivo pratico, ecologico e silenzioso per gestire il legno. Questi strumenti sono alimentati da corrente elettrica e sono disponibili in vari modelli che possono essere collegati a una rete elettrica monofase o trifase, offrendo diverse opzioni di potenza e versatilità.

  • Spaccalegna monofase: La corrente monofase è comune nelle abitazioni e offre una potenza sufficiente per i modelli domestici che richiedono solitamente tra 1500 W e 3000 W. Questi spaccalegna sono ideali per utenti hobbistici che necessitano di un dispositivo efficiente per preparare legna da ardere per l'inverno o per piccoli lavori di manutenzione del giardino.
  • Spaccalegna trifase: Questi attrezzi sono progettati per utilizzi più intensivi e professionali. La corrente trifase, spesso utilizzata in ambienti industriali e agricoli, fornisce una potenza superiore che può variare da 3000 W a 5500 W o più. Questi modelli sono in grado di gestire tronchi di legno più grandi e duri, offrendo una maggiore efficienza operativa e tempi di lavoro ridotti. La scelta tra monofase e trifase dipende principalmente dalla disponibilità di collegamenti elettrici e dall'intensità del lavoro previsto.

Gli spaccalegna elettrici sono apprezzati per la loro facilità d'uso. Inoltre, sono dotati di un motore elettrico che richiede meno manutenzione rispetto ai motori a scoppio, rendendoli ideali per chi desidera un dispositivo affidabile e a basso impatto ambientale. L'assenza di emissioni di gas li rende perfetti per l'uso in spazi chiusi o in aree residenziali.

Spaccalegna a scoppio

Gli spacca legna a scoppio sono dotati di motori a benzina che li rendono indipendenti dalla rete elettrica e adatti per utilizzare in contesti dove non è disponibile una fonte di alimentazione elettrica. Questi modelli sono particolarmente robusti e potenti, con una potenza di spinta che può raggiungere fino a 35 tonnellate. Ideali per utilizzi intensivi e professionali, gli spaccalegna a scoppio possono gestire tronchi di grandi dimensioni e durezza, con diametri superiori a 50 cm.

La loro struttura è spesso più massiccia e resistente, progettata per durare a lungo anche in condizioni di lavoro impegnative. La presenza di una doppia pompa nei modelli più avanzati garantisce prestazioni elevate migliorando l'efficienza e riducendo i tempi di lavoro.

Spaccalegna a trattore

Gli spacca legna per trattore sono progettati per essere collegati direttamente alla presa di forza del trattore, sfruttando la potenza del mezzo agricolo per eseguire il lavoro di spacco. Questi modelli sono ideali per chi lavora in ambito agricolo e forestale, dove è necessario spaccare grandi quantità di legna in tempi rapidi.

La potenza di spinta può variare, ma spesso si aggira tra le 10 e le 35 tonnellate, permettendo di gestire tronchi di grandi dimensioni. Gli spaccalegna a trattore sono particolarmente apprezzati per la loro mobilità e flessibilità, potendo essere utilizzati direttamente sul campo. La struttura di questi dispositivi è solida e resistente, con opzioni che includono sia modelli orizzontali che verticali e talvolta la possibilità di operare in multi posizione.

Spaccalegna orizzontali, verticali o multi posizione?

Oltre alla tipologia di alimentazione, gli spacca legna differiscono anche per la loro struttura. Esistono modelli orizzontali, verticali e multi posizione, ognuno con vantaggi specifici:

  • Spaccalegna orizzontali: Gli spacca legna orizzontali sono progettati per piccoli lavori domestici e hobbistici. In questi modelli il tronco viene posizionato orizzontalmente e spinto contro una lama fissa attraverso un pistone idraulico. Questa configurazione è ideale per chi deve spaccare legna di dimensioni medie o piccole. Sono semplici da utilizzare anche per chi non ha molta esperienza. Questi modelli sono spesso più compatti e leggeri rispetto a quelli verticali, rendendoli facili da trasportare e riporre. Di solito tendono ad essere più economici, offrendo una buona soluzione per chi ha bisogno di un dispositivo affidabile senza un investimento elevato.
  • Spaccalegna verticali: Gli spacca legna verticali sono progettati per lavori più impegnativi e per gestire tronchi di dimensioni maggiori e legni più duri. In questi modelli il tronco viene posizionato verticalmente e spaccato dall'alto verso il basso. Questi modelli sono spesso dotati di una potenza di spinta superiore, in grado di affrontare tronchi con diametri maggiori e legni duri. La configurazione verticale offre una maggiore stabilità durante il funzionamento, riducendo il rischio di ribaltamento del tronco. Alcuni modelli verticali includono funzionalità aggiuntive come il sollevamento automatico dei tronchi, facilitando la gestione di pezzi di legno pesanti senza sforzo fisico eccessivo.
  • Spaccalegna multi posizione: Gli spaccalegna multi posizione combinano i vantaggi dei modelli orizzontali e verticali, offrendo la massima flessibilità d'uso. Questi dispositivi possono essere regolati per lavorare sia in posizione orizzontale che verticale, adattandosi facilmente alle diverse esigenze operative. Ideali per chi necessita di un dispositivo versatile che possa essere utilizzato in diverse situazioni senza dover investire in più attrezzature.

Caratteristiche tecniche degli spacca legna

Le caratteristiche tecniche degli spaccalegna sono fondamentali per comprendere le capacità e le prestazioni di questi dispositivi. Ogni caratteristica influisce su come lo spaccalegna può essere utilizzato e quali tipi di lavori è in grado di eseguire efficacemente.

Dei diversi tipi di alimentazione degli spacca legna e delle loro diverse strutture abbiamo già parlato abbondantemente in precedenza. Qui di seguito prenderemo in esame altre caratteristiche altrettanto importanti nell’utilizzo di questi strumenti.

Potenza di spinta nominale

La potenza di spinta degli spaccalegna è un parametro fondamentale che determina la capacità del dispositivo di dividere tronchi di legno. Questa potenza varia da 4 tonnellate nei modelli più piccoli e domestici fino a 35 tonnellate nei modelli professionali. Una maggiore potenza di spinta permette di affrontare tronchi più duri e di maggior diametro, migliorando l'efficienza e riducendo il tempo necessario per il lavoro.

Diametro massimo del tronco

Il diametro massimo del tronco che uno spacca legna può gestire è un altro aspetto importante da considerare. I modelli domestici solitamente gestiscono tronchi con un diametro fino a 25 cmmentre i modelli professionali possono lavorare con tronchi di diametro superiore ai 50 cm. Questa caratteristica è essenziale per determinare quale tipo di spaccalegna è più adatto alle esigenze specifiche di chi deve lavorare con il legno.

Funzionalità aggiuntive

Gli spaccalegna possono essere dotati di diverse funzionalità aggiuntive che ne aumentano la versatilità e l'efficienza:

  • Sollevamento tronco automatico: Questa funzione facilita il posizionamento dei tronchi pesanti sullo spaccalegna, riducendo lo sforzo fisico richiesto.
  • Velocità del pistone: Alcuni modelli offrono una velocità del pistone regolabile, con una fase veloce per l'avvicinamento del tronco e una fase lenta per lo spacco, garantendo maggiore precisione e sicurezza.
  • Doppia pompa: Presente nei modelli professionali, la doppia pompa migliora le prestazioni del dispositivo, permettendo di lavorare in modo più efficiente e rapido.

Utilizzi degli spaccalegna: domestici e professionali

Gli spaccalegna sono strumenti versatili, utilizzabili in vari contesti, dai piccoli lavori domestici ai compiti più impegnativi in ambito professionale. La scelta del modello e delle specifiche tecniche dipende dall'uso previsto, dalle dimensioni e dal tipo di legno da spaccare.

Utilizzi domestici e hobbistici

Gli spacca legna per utilizzi domestici e hobbistici sono generalmente compatti, facili da usare e sufficientemente potenti per spaccare i tronchi da cui ricavare la legna da ardere per la casa. Questi modelli sono ideali per chi possiede caminetti, stufe a legna o barbecue che richiedono una preparazione regolare della legna. Le caratteristiche principali da considerare per questi usi includono:

  • Potenza: Modelli con una potenza di spinta tra 4 e 10 tonnellate sono solitamente sufficienti per spaccare tronchi di piccole e medie dimensioni.
  • Dimensioni e portabilità: Gli spaccalegna elettrici, spesso più leggeri e compatti, sono perfetti per un utilizzo domestico, permettendo un facile spostamento e stoccaggio.
  • Facilità d'uso: L'utilizzo di dispositivi elettrici monofase è particolarmente indicato per chi non ha esperienza con motori a scoppio o impianti elettrici trifase. Sono inoltre silenziosi e non producono emissioni, rendendoli adatti anche per l'uso in spazi chiusi o in aree residenziali.

Spacca legna professionali e industriali

Gli spaccalegna progettati per usi professionali e industriali devono offrire prestazioni elevate e resistenza per affrontare carichi di lavoro intensivi. Questi modelli sono adatti per chi opera nel settore forestale, agricolo o in aziende che gestiscono grandi volumi di legna. Le caratteristiche chiave da considerare per gli utilizzi professionali includono:

  • Potenza elevata: Gli spaccalegna a scoppio e quelli collegabili alla presa di forza del trattore, con potenza di spinta fino a 35 tonnellate, sono in grado di gestire tronchi di grandi dimensioni e legni duri.
  • Struttura robusta: Modelli verticali o multi posizione, con funzionalità aggiuntive come il sollevamento automatico dei tronchi e la doppia pompa, offrono maggiore efficienza e sicurezza durante l'uso intensivo.
  • Autonomia e flessibilità: I motori a scoppio permettono di lavorare in aree remote senza accesso alla corrente elettrica, mentre gli spaccalegna a trattore sfruttano la potenza del mezzo agricolo, rendendoli ideali per operazioni sul campo.

Guida all'acquisto degli spacca legna

Acquistare una macchina spaccalegna richiede una valutazione attenta delle proprie esigenze e delle caratteristiche tecniche del dispositivo. Ecco una guida dettagliata per aiutarti a scegliere il modello più adatto.

  • Frequenza di utilizzo: come prima cosa ti consigliamo di valutare attentamente la frequenza di utilizzo che si vuole fare con lo spacca legna. Valuta attentamente quanto spesso e per quanto tempo dovrai utilizzare questo strumento per capire quale su quale modello investire. Questo è un fattore fondamentale per capire se hai bisogno di uno spaccalegna orizzontale, verticale o multi posizione.
  • Tipo di lavorazione: rifletti bene sulle dimensioni dei tronchi che dovrai spaccare. Questo perché più il ceppo è grande, sia a livello di diametro che di lunghezza, oppure più il tipo di legna da spaccare sarà duro, più avrai bisogno di potenza di spinta. Questa è una riflessione fondamentale anche per capire quale struttura dello spaccalegna può fare al caso tuo
  • Presenza o meno di funzionalità aggiuntive: come la Velocità del pistone per avere maggiore precisione e sicurezza, oppure il Sollevamento automatico dei tronchi in modo fa gestire meglio tronchi pesanti riducendo lo sforzo fisico, o ancora la doppia pompa per aumentare l'efficienza e la velocità del lavoro.
  • Considera lo spazio disponibile sia nel luogo in cui lo utilizzerai sia nel luogo in cui lo conserverai dopo l’uso. Se hai spazio limitato, scegli modelli compatti e portatili che possono essere facilmente riposti dopo l'uso.
  • Verifica le funzionalità di sicurezza: Assicurati che il modello scelto sia dotato di adeguati meccanismi di sicurezza come i comandi a due mani e protezioni per le mani per prevenire infortuni durante l'uso.

Marchi migliori di spaccalegna

Acquistare uno spaccalegna di un marchio rinomato garantisce qualità, durata e prestazioni superiori. I prodotti dei migliori marchi offrono affidabilità, innovazione e supporto post-vendita eccellente, assicurando un investimento sicuro e vantaggioso.

Perché acquistare uno spacca legna su AgriEuro?

Gli spaccalegna sono strumenti indispensabili per chi lavora con il legno, offrendo soluzioni efficienti e sicure per spaccare tronchi di varie dimensioni. Scegliere uno spaccalegna di qualità ed acquistarlo su agrieuro.com ti permetterà anche di beneficiare dei seguenti vantaggi:

  • Spedizione veloce e gratuita: AgriEuro gestisce la spedizione dei prodotti in modo rapido ed efficiente attraverso i propri centri logistici, garantendo consegne puntuali e senza costi aggiuntivi.
  • Disponibilità di ricambi: La possibilità di ordinare pezzi di ricambio sempre disponibili assicura che il tuo spaccalegna rimanga in perfette condizioni operative nel tempo.
  • Assistenza post-vendita: AgriEuro offre un servizio di assistenza post-vendita attento e personalizzato, aiutando i clienti a risolvere qualsiasi problema e garantendo la massima soddisfazione.

Esplora la nostra gamma di spaccalegna e trova il modello perfetto per le tue esigenze. Approfitta delle nostre offerte e goditi la spedizione gratuita e l'assistenza post-vendita dedicata.

FAQ sugli spaccalegna

1. Quando si spacca la legna da ardere?

La legna da ardere si spacca preferibilmente in autunno, prima dell'inizio dell'inverno. Questo permette alla legna di asciugarsi adeguatamente e di essere pronta per l'uso durante la stagione fredda. Spaccare la legna in questo periodo offre diversi vantaggi:

  • Temperatura: Le temperature più fresche rendono il lavoro fisicamente meno faticoso.
  • Umidità: La legna appena tagliata contiene molta umidità che deve evaporare per rendere la legna efficace come combustibile. Spaccare la legna in autunno permette un'asciugatura migliore.
  • Parassiti: In autunno l'attività degli insetti che possono infestare la legna è ridotta, minimizzando i rischi di danni.

Idealmente, la legna dovrebbe essere tagliata e lasciata a stagionare per almeno 6 mesi prima dell'uso. Questo processo, noto come stagionatura, riduce l'umidità interna della legna, aumentando l'efficienza della combustione e riducendo l'accumulo di creosoto nei camini.

2. Come scegliere lo spaccalegna?

Scegliere lo spaccalegna giusto dipende da diversi fattori, inclusi il tipo di legna, il volume da lavorare e il budget disponibile. Ecco alcuni criteri fondamentali:

  • Tipo di alimentazione: Gli spaccalegna possono essere elettrici, a benzina o manuali. Gli spaccalegna elettrici sono ideali per uso domestico leggero, mentre quelli a benzina offrono maggiore potenza per lavori intensivi.
  • Forza di spacco: Misurata in tonnellate, determina la capacità dello spaccalegna di affrontare tronchi di diverse dimensioni. Per uso domestico, una forza di 5-7 tonnellate è solitamente sufficiente.
  • Dimensioni del tronco: Considera la lunghezza e il diametro massimo dei tronchi che intendi spaccare. Assicurati che lo spaccalegna scelto possa gestire queste dimensioni.
  • Portabilità: Se devi spostare frequentemente lo spaccalegna, opta per modelli con ruote e maniglie.

Infine, verifica sempre la presenza di dispositivi di sicurezza come protezioni e interruttori di emergenza.

3. Che potenza deve avere uno spaccalegna?

La potenza di uno spacca legna è una caratteristica cruciale e varia in base alle esigenze specifiche dell'utente. La potenza, misurata in tonnellate, indica la capacità dello spaccalegna di spaccare tronchi di legno di diverse dimensioni e durezza. Ecco alcune linee guida generali:

  • Uso domestico leggero: Per spaccare tronchi piccoli e medi, uno spaccalegna con una potenza di 5-7 tonnellate è generalmente sufficiente.
  • Uso semi-professionale: Per tronchi più grandi e duri, una potenza di 10-20 tonnellate è ideale.
  • Uso professionale: Per grandi volumi di legna e tronchi di grandi dimensioni, sono necessari spaccalegna con una potenza superiore a 20 tonnellate.

La scelta della potenza dipende anche dal tipo di legna da spaccare. Legni duri come quercia e noce richiedono una potenza maggiore rispetto a legni morbidi come pino e abete.

4. Quanta forza serve per spaccare la legna?

La forza necessaria per spaccare la legna dipende dalla densità e dalla dimensione del tronco. La forza di spacco è misurata in tonnellate e gli spaccalegna sono classificati in base a questa misura. Ecco alcune considerazioni in base alla tipologia di legno da spaccare:

  • Legno tenero: Per legni come il pino e l'abete, una forza di 4-6 tonnellate è generalmente sufficiente.
  • Legno duro: Per legni come la quercia e il frassino, può essere necessaria una forza di 7-10 tonnellate o più.
  • Diametro del tronco: Tronchi di grande diametro richiedono una maggiore forza di spacco. Un tronco di 30-40 cm di diametro può necessitare di una forza di 10 tonnellate o più.

5. Come calcolare potenza spaccalegna?

Calcolare la potenza di uno spacca legna è fondamentale per assicurarsi che il dispositivo sia adatto alle esigenze specifiche. La potenza di uno spaccalegna è espressa in tonnellate e si riferisce alla forza esercitata dal cilindro idraulico sul tronco di legna. Ecco i passaggi per calcolare la potenza necessaria:

  • Valutazione del tipo di legna: Determina se stai spaccando legna dura (quercia, frassino) o legna tenera (pino, abete). La legna dura richiede più potenza.
  • Dimensione del tronco: Misura il diametro e la lunghezza del tronco. Tronchi più grandi richiedono maggiore potenza.
  • Condizioni del legno: Considera se il legno è stagionato o verde. Il legno stagionato è più facile da spaccare rispetto a quello verde.
  • Calcolo della potenza: Usa una formula empirica basata sulle dimensioni del pistone (area) moltiplicata per la pressione esercitata dalla pompa oleodinamica.

È importante scegliere uno spaccalegna con una potenza leggermente superiore a quella calcolata per garantire prestazioni efficienti.

6. Come aumentare la potenza di uno spaccalegna?

Aumentare la potenza di uno spacca legna può essere necessario se il dispositivo non riesce a spaccare tronchi più duri o di maggiori dimensioni. Ecco alcuni metodi per migliorare la potenza:

  • Manutenzione regolare: Assicurati che tutte le parti siano ben lubrificate e funzionanti. Sostituisci i filtri dell'olio e controlla il livello dell'olio idraulico.
  • Aggiustamenti del cilindro idraulico: Verifica che il cilindro idraulico sia correttamente calibrato. Puoi aumentare la pressione dell'olio ma assicurati di non superare le specifiche del produttore.
  • Uso di un motore più potente: Se il motore del tuo spaccalegna è sotto dimensionato, considera l'installazione di un motore più potente. Questo può essere complicato e potrebbe richiedere l'intervento di un tecnico.
  • Modifica delle lame di spacco: Lame più affilate e di qualità superiore possono migliorare l'efficienza dello spacco riducendo la necessità di maggiore forza.

Ricorda che modifiche significative possono invalidare la garanzia del prodotto e devono essere eseguite con cautela.

7. Che olio si usa per lo spaccalegna?

Lo spaccalegna utilizza olio idraulico per il funzionamento del cilindro idraulico. L'olio idraulico è fondamentale per garantire un funzionamento fluido ed efficiente del dispositivo. Ecco le caratteristiche principali da considerare:

  • Tipo di olio: Gli spaccalegna generalmente utilizzano olio idraulico ISO VG 32 o 46, a seconda delle specifiche del produttore. Questi oli offrono una buona viscosità e prestazioni a diverse temperature.
  • Viscosità: La viscosità dell'olio idraulico deve essere adatta alle condizioni climatiche. ISO VG 32 è preferibile per climi più freddi, mentre ISO VG 46 è più adatto per temperature più calde.
  • Proprietà additive: Alcuni oli idraulici contengono additivi che migliorano la resistenza all'usura, la protezione contro la corrosione e la stabilità termica.

È importante utilizzare sempre l'olio raccomandato dal produttore per evitare danni al sistema idraulico e garantire una lunga durata del dispositivo.

8. Come controllare olio spaccalegna?

Il controllo regolare dell'olio idraulico è essenziale per mantenere il buon funzionamento dello spaccalegna. Ecco come procedere:

  • Posizionamento: Assicurati che lo spaccalegna sia su una superficie piana e stabile prima di iniziare.
  • Spegnimento: Spegni il motore e scollega l'alimentazione per evitare incidenti.
  • Controllo del livello: Individua il serbatoio dell'olio idraulico e rimuovi il tappo. Usa un misuratore di livello per verificare che l'olio sia alla giusta altezza. Il livello dovrebbe essere tra i segni minimo e massimo indicati sul serbatoio.
  • Qualità dell'olio: Osserva il colore e la consistenza dell'olio. L'olio dovrebbe essere pulito e trasparente. Se appare scuro o contiene particelle, è necessario sostituirlo.
  • Rabbocco: Se il livello dell'olio è basso, aggiungi olio idraulico del tipo raccomandato fino a raggiungere il livello corretto.

Controlli regolari aiutano a prevenire problemi e a mantenere lo spaccalegna in condizioni ottimali.

Tutto per Abbattimento, taglio e spacco del legno . Con una ampia gamma di 163 Spaccalegna al miglior prezzo del web.

Scopri il Catalogo 2024 AgriEuro di Spaccalegna verticali ed orizzontali. Elettrici, a scoppio o a trattore

Costantemente arricchito e aggiornato.

Ultimo aggiornamento 22/06/2024